top
logo edizioni del baldo
logo pensieri belli
logo rosa cosmetic

Prodotti

   Carrello 

0 articoli nel tuo carrello

Produttori

<

  Nuovi prodotti

Il_cucchiaio_Finalmente
 
Il cucchiaio Finalmente!
€ 6,00

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Carta di credito
Giroconto Postale
Bonifico Bancario SEPA - Area Bancaria Europea
Contrassegno

Newlsetter

Saranno qui riportate le informazioni utili...

Mangiare Contadino

Prezzo
I prezzi sono già compresi di iva
€ 11,80
Disponibilità
996 pz
Peso
910,00g
Formato
17x24 cm
Pagine
288
Rilegatura
Cartonato
ISBN
9788826203065
Collana
Grandi Libri
Pubblicato
Settembre 2018

Dalla copertina:
600 ricette della tradizione
Le ricette dei contadini non sono come quelle dei signori, sono d’altro impasto. Le ricette dei signori sono fatte dei migliori bocconi, quelle dei contadini degli avanzi di lor signori. Ma poiché la fantasia e l’immaginazione non si comprano al mercato, ecco che gli avanzi e gli ingredienti “poveri” diventano come per magia i più gustosi, i più vari, i più colorati.
In campagna c’erano le stagioni e le stagioni cambiavano il cibo in tavola. La zuppa, piatto principe, cambiava di consistenza e gusto, le verdure di colore,
lo strutto condiva tutto.
In campagna c’era il territorio: dai monti al mare, dalla collina alla palude, dalla grande pianura ai fossi carichi di rane e pesce.
In campagna c’erano fame, miseria e carestia per il troppo caldo, il troppo freddo, la siccità, le guerre, l’ignoranza e le ruberie.
In campagna è passata la storia: romani, barbari, normanni, arabi, spagnoli, ungheresi, francesi e americani, gli svizzeri no; ognuno ha dato, ognuno ha preso.
In campagna la fede accompagnava il ritmo delle stagioni, dettava le regole, onorava i santi con i giusti piatti e dava la penitenza ai poveri peccatori.
In campagna c’era tanta voglia di far festa: dodici ore di lavoro al giorno per sette giorni alla settimana, erano un bel peso da portare, e la festa, sempre rara,
un’occasione per respirare e mangiare.
In campagna, in mancanza di altra materia prima, c’era la fantasia che trasformava ingredienti poveri in piatti da re: frattaglie, trippe, cipolle e budella...

Cosa dicono le libraie di Pensieri Belli?
Bel libro da regalare o da tenere in casa per non dimenticare i sapori che fanno parte della nostra storia. La miseria infatti nel passato ha fatto sì che con ingredienti poveri si creassero ricette gustose e intramontabili, che vengono qui illustrate. I capitoli in cui sono suddivise hanno come titolo, non a caso, un modo di dire contadino. Contiene anche un indice delle ricette in ordine alfabetico.

Aggiungi al Carrello

Registrati e aggiungi ai preferiti

Registrati

2017 Edizioni del Baldo Srl

P.IVA e C.F.: 03811310238
Via Maria Gaetana Agnesi, 49/51
Castelnuovo del Garda - 37014
Verona - Italia

Tel. +39 045 8960275
Fax. +39 045 8960275
E-mail: info@edizionidelbaldo.it